Raccontare una storia può renderti imbattibile durante un discorso e ti permette di convincere chiunque.

Entriamo più nello specifico. Ti trovi con un collega, con il tuo team, oppure stai parlando al tuo capo o sei in un colloquio con un recruiter.Devi assolutamente convincerli in qualcosa e fare colpo, o semplicemente devi trasmettere loro un concetto importante nel modo giusto. É in questo momento che lo storytelling ci viene in aiuto.

La storia giusta al momento giusto non comunica solo delle informazioni, nè suscita esclusivamente delle reazioni emotive. Fa più di tutto questo: convince e motiva il nostro audience.
Si può dire che lo storytelling sia una delle tecniche di public speaking, e in generale della comunicazione interpersonale, più funzionanti ed efficaci.

L’elemento fondamentale è farlo nel modo giusto.
Analizziamo un po’ le pecularietà da non tralasciare in uno storytelling.
Bisogna assolutamente iniziare contestualizzando al meglio la propria storia, per capire il legame al contesto del tuo discorso.

Dai risalto alle tue ansie e alle tue preoccupazioni, evidenziando gli stati d’animo e, allo stesso tempo, tralasciando le ovvietà. Per rendere la narrazione quanto più efficace possibile, devi essere bravo con gli elementi specifici e i dettagli, per catturare l’attenzione e l’interesse dell’audience, oltre che per rendere la tua storia unica.

Sii chiaro su quello che vuoi da loro, o che vuoi trasmettere con la tua storia. Se parli ad un pubblico per dare un consiglio pratico o per indicargli una direzione, devi spingerli ad agire facendo in modo che facciano propria la tua storia.

Abbi chiaro in mente l’inizio e la fine del tuo racconto. Molto spesso capita di sapere l’inizio, ma non avere ben definito la conclusione e ciò porta a divagare e correggersi in corso d’opera per mantenere una coerenza col tema.

Il consiglio migliore è sicuramente quello di essere umile nel racconto. Non avere paura di raccontare fallimenti, o momenti in cui hai avuto bisogno dell’aiuto di altri e di mostrare le tue debolezze. Questa umiltà “genuina” è segno di quanto si possa essere in grado di crescere ed imparare, ed è questo un elemento con cui tutti possono relazionarsi.

Una buona storia, raccontata nel modo giusto, da sicuramente una maggiore credibilità a te e alle tue idee.

[Francesco Savino]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *